Il blog di OT
Agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Categorie


Il blog di OT

Chi l’ha detto che gli occhiali non donano agli sposi?

Ottica TalamontiOttica Talamonti

Entrata la primavera, solitamente aumentano gli inviti a cerimonie e, fra queste, le celebrazioni di nozze perché spesso si prediligono i mesi estivi per fissare la data del matrimonio.

Uno dei momenti più importanti diventa spesso fonte di stress e di agitazione per le continue scelte alle quali soprattutto le spose sono sottoposte, compreso lo sforzo di essere al meglio il giorno del sì.

Non tutte le donne hanno una vista da aquila e chi ha bisogno di portare gli occhiali, per il giorno del matrimonio a volte si orienta verso le lenti a contatto, anche senza averle portate prima, con diverse controindicazioni.

Chi non ha un difetto alla vista davvero importante per quel giorno può scegliere di fare a meno degli occhiali. Forse in qualche foto potrà comparire con il naso arricciato nello sforzo di mettere bene a fuoco celebrante e invitati, sposo compreso.

La bella notizia è che l’occhiale non è un orpello da eliminare bensì un elemento da valorizzare, a maggior ragione nel giorno del matrimonio quando accenti, stravaganze o piccoli eccessi nell’abbigliamento sono apprezzati. Questo vale anche per lo sposo, che non deve fare a meno degli occhiali.

Il segreto sta nello scegliere la giusta montatura. Una delle opzioni può essere quella di selezionare un paio di occhiali da vista abbinati in maniera eccellente con gli accessori già presenti nel set prescelto dalla sposa. Gli equilibri vanno sempre mantenuti.

Questa opzione – che nella proposta vale anche per l’uomo – richiederebbe in partenza di considerare un abito sobrio e semplice dei dettagli, per sottolineare e porre l’accento invece sugli accessori, soprattutto gli occhiali da vista che potranno essere protagonisti.

Brand come Dior, Miu Miu, Tiffany o Bulgari possono offrire soluzioni che soddisfano moltissime variazioni sul tema, senza rinunciare alla stravaganza e al sogno di stili, come quello bohémien, egregiamente interpretati da montature come quelle di Dolce&Gabbana.

Non si deve rinunciare al glamour e all’eleganza. Le forme che trasmettono questa sensazione sono quelle con lenti molto grandi che poi andranno intonate a trucco e bouquet.

Se non si vuole proprio rinunciare ad un abito che enfatizzi questo giorno indimenticabile per ogni coppia, si potrebbe considerare una montatura davvero minimal, talmente basilare da essere “a scomparsa” – anche il trucco c’è e si vedrà.

Gli occhiali non sono un ostacolo o una rinuncia che penalizza il giorno delle nozze: basta avere un ottimo consigliere che sicuramente potrete trovare nel nostro centro Ottica Talamonti.

Raccontaci che stile vorresti avere il giorno del sì e faremo in modo che tu abbia “visto giusto” nello scegliere il nostro centro ottico.