Il blog di OT
Novembre: 2020
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Categorie


Il blog di OT

Lenti a contatto. Cosa sono e come si differenziano?

Ottica TalamontiOttica Talamonti

Le lenti a contatto sono dispositivi medici.

Esse vengono applicate sulla superficie oculare per motivi terapeutici o estetici.

Aderiscono alla pellicola lacrimale che ricopre la parte anteriore dell’occhio e quando la palpebra si chiude, passando sopra alla lente, induce un lieve movimento della stessa che consente alle lacrime di apportare l’ossigeno e la lubrificazione necessari alla cornea sottostante.

Sono una valida alternativa agli occhiali e possono essere indossate per correggere errori di rifrazione come la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo

Chiaramente prima di indossarle è necessario fare una visita oculistica, per una corretta valutazione e prescrizione medica.

Si utilizzano dalla fine del 1800 e da allora ne sono stati fatti di progressi.Attualmente è disponibile una vasta gamma di lenti a contatto, differenti principalmente per il materiale di costruzione e durata di utilizzo.

Inoltre sono disponibili anche in diverse dimensioni e curvature. Per questo motivo è essenziale che se ne indossano della misura corretta per il proprio occhio.

Solo l’oculista è in grado di valutare la specifica necessità correttiva e la fisiologia specifica dell’ occhio.

Tipologie di lenti a contatto

Come detto, esistono molte tipologie di lenti a contatto generalmente distinte in base a:

Lenti a contatto semi-rigide

Le lenti a contatto semi-rigide sono costituite da polimeri vetrosi e da altri materiali, come silicone o fluoropolimeri.

Esse si distinguono in:

Generalmente possono essere più difficili da applicare e rimuovere ma sono più durevoli e resistenti. Rappresentano la miglior scelta in caso di miopia, astigmatismo o ipermetropia molto elevata, in quanto consentono una visione superiore rispetto ad una lente a contatto morbida.

Lenti a contatto morbide

Le lenti a contatto morbide sono costituite da polimeri flessibili di idrossietil metacrilato (HEMA), da silicone e da altri materiali simili.

Questi componenti polimerici sono idrofili (composti da un massimo di 80% di acqua) e garantiscono una buona permeabilità all’ossigeno e bagnabilità della lente, offrendo così un miglior comfort generale.

Sono disponibili in diverse tipologie, in base alla durata di utilizzo:

Pulizia delle lenti a contatto

La cura e la manutenzione delle lenti a contatto – sia rigide che morbide – avviene attraverso una corretta pulizia e conservazione delle stesse.

Oggigiorno ciò avviene in maniera semplice e veloce attraverso dei detergenti – chiamati soluzione unica o multiuso – che puliscono, disinfettano, idratano e conservano le lenti.

E’ estremamente importante rispettare le scadenze di questi dispositivi medici, la repentina sostituzione in caso di danneggiamento e la corretta pulizia.

Diversamente possono presentarsi sgradevoli problematiche, legate ovviamente alla salute dell’occhio.

Le lenti a contatto morbide – giornaliere e quindicinali – e le soluzioni per la pulizia  possono essere comodamente acquistare nel nostro store online mentre tutte le altre tipologie di lenti presso la nostra ottica.